Una foto d’autore per la rinascita di San Francesco del Prato

17 Novembre 2018

In occasione della mostra fotografica presente a Palazzo Pigorini, che si terrà dal 17 Novembre al 23 Dicembre. Il fotografo Ivano Bolondi e altri 34 autori, che hanno partecipato ai suoi Workshop, metteranno in vendita le foto esposte. Il ricavo delle vendite sarà devoluto a favore della raccolta fondi per il recupero del patrimonio artistico e culturale di San Francesco del Prato. Una chiesa che da secoli aspetta nel silenzio, nell’attesa di essere riportata alla luce. Un luogo magico e straordinario, un patrimonio artistico dal valore inestimabile, la cui bellezza esce dai confini del nostro paese. Un tassello importante della nostra cultura che merita di tornare allo splendore delle origini dopo essere stata spogliata, deturpata e trasformata in carcere cittadino durante le soppressioni napoleoniche. Oggi, dopo oltre due secoli di abbandono, la chiesa è stata nuovamente affidata ai frati francescani, con lo scopo di trasformarla in un crocevia tra spiritualità e cultura, un luogo aperto al culto, ma anche a manifestazioni culturali e artistiche.

Il fotografo Ivano Bolondi vive a Montecchio Emilia dove è nato. Fotografa dagli inizi degli anni settanta e dai primi anni ottanta ottiene importanti riconoscimenti in Italia e all’estero. Nel 1992 gli è stata conferita dalla FIAF ( Federazione Italiana Associazioni Fotografiche) l’onoreficenza AFI (Artista Fotografo Italiano). è stato designato dalla FIAF Autore dell’anno 2005 e Maestro della Fotografia italiana (MFI) nel 2007. Sue opere sono conservate presso l’Istituto di Cultura Brasile – Italia di Recife, l’Accademia Carrara di Begamo, lo CSAC dell’Università di Parma, il MiM – Museum in Motion di San Pietro in Cerro di Piacenza, la Casa reale della Thailandia, ed in Birmania presso la residenza di Aung San Suu Kyi (premio Nobel per la pace nel 1991).

Share on
loghi partner
loghi partner
loghi partner

Con il sostegno di

loghi partner
loghi partner


E Tutti coloro che stanno partecipando alla raccolta fondi popolare