Del pellegrinar narrando: dal Cammino di Santiago verso il cammino della vita

Nell’ambito dell’evento “Come pellegrini e forestieri”, sabato 31 luglio, alle ore 21.00, è previsto l’incontro più importante dedicato al celebre Cammino di Santiago, una delle vie di pellegrinaggio da sempre più battute che, nel 2019, è stato percorso da oltre 300.000 pellegrini da tutto il mondo.

La serata prevede un dialogo a due voci con Monsignor Paolo Giulietti Arcivescovo di Lucca, già assistente spirituale della Confraternita di San Jacopo di Compostella, e Monica d’Atti Priore dell’Emilia-Romagna della stessa Confraternita. Gli ospiti racconteranno questo viaggio esperienziale dialogando, in particolare, sulle motivazioni che ancora oggi spingono le persone ad incamminarsi verso la tomba del Santo, percorrendo circa 800km a piedi.

Sarà sicuramente l’occasione per lasciar scorrere l’immaginazione e percorrere il cammino attraverso i loro racconti e, chissà, raccogliere l’ispirazione per un nuovo viaggio, preparare lo zaino e decidere di partire.

L’evento prende vita anche grazie al ritrovato affresco di San Giacomo Apostolo, restaurato grazie alle generose donazioni dei cittadini raccolte durante il Natale 2020.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Foto di Tito Bertasi, pellegrino a Santiago, Roma e Gerusalemme – volontario della Confraternita di San Jacopo di Compostella in Italia. Cammino di Santiago – Mesetas

Altre news