Festa dell’Immacolata 2021: la prima dopo il restauro

La festa dell’Immacolata, ricorrenza molto importante per l’Ordine francescano dei Minori Conventuali, per la prima volta quest’anno verrà celebrata nella chiesa di San Francesco del Prato restaurata.

Saranno tanti i momenti di preghiera e condivisione per celebrare questo momento molto sentito, distribuiti in un programma di dieci giorni che culminerà mercoledì 8 dicembre con la S. Messa presieduta dal Vescovo, Mons. Enrico Solmi. Animerà la liturgia il Coro “Città di Parma”.

Nelle giornate precedenti, dal 29 novembre al 7 dicembre, il percorso della Novena accompagnerà i fedeli all’invito alla preghiera tipico del tempo liturgico dell’Avvento. In questi nove giorni ci sarà sempre un momento speciale alle ore 18:00 nella Cappella dell’Immacolata, con la recita del Santo Rosario, la predicazione mariana e il canto delle Litanie. Le meditazioni, curate da diversi frati, seguiranno le tracce de: “La bellezza dell’Immacolata. Maria nella poesia, nell’arte e nella musica”.

Il programma di preghiera della novena sostituirà i momenti di preghiera serale, che di solito precedono i vespri secondo l’orario settimanale. Chi desidera dopo la novena può unirsi anche alla liturgia dei Vespri, che termina verso le 19.20/30. La Messa quotidiana (ore 8.00 nei giorni feriali e ore 10.30 le domeniche) sarà accompagnata dall’omelia, dalla preghiera a Maria e dal canto del Tota Pulchra.

Altre news