Visita al rosone: linee guida di sicurezza

La visita al rosone di San Francesco del Prato avviene su opere provvisionali da cantiere. Per consentirne lo svolgimento in totale sicurezza è necessario seguire le indicazioni fornite dal personale che gestisce la visita.

Ogni gruppo non dovrà superare i 10 visitatori per garantire il distanziamento tra le persone. Il percorso di visita è il seguente:

  1. salita al piano 2
  2. discesa all’impalcato sottostante (piano 1)
  3. discesa a terra.

Il gruppo successivo potrà salire al piano 2, solo nel momento in cui il gruppo precedente avrà iniziato la visita al piano 1 del rosone.

I visitatori che accedono devono essere sempre accompagnati da una persona dell’organizzazione di cantiere; è vietato allontanarsi dall’accompagnatore per visitare il rosone in modo autonomo.

Durante l’utilizzo delle scale non si deve fare uso di cellulari e occorre che le persone si tengano al corrimano. I corrimani della scala e dei piani di visita al rosone e gli stand sono periodicamente disinfettati con idonei prodotti a base alcoolica.


Linee guida per la visita

Si richiede alle persone di non presentarsi per la visita qualora pensino di avere più di 37,5 °C di temperatura corporea e/o sintomi compatibili con quelli del COVID-19.

Al fine della tracciabilità dei contatti, tutti i visitatori devono lasciare alla reception il proprio nome e cognome e un numero di telefono. I dati saranno conservati nel rispetto della privacy e della normativa vigente.

È richiesto di mantenere una distanza di almeno un metro dalle altre persone presenti.

Durante tutta la visita è obbligatorio l’uso della mascherina di protezione delle vie respiratorie.

Prima dell’accesso alla scala per la salita al rosone, tutte le persone devono disinfettarsi le mani utilizzando il dispenser presente in loco o con proprio liquido disinfettante. Viene consigliato di disinfettarsi periodicamente le mani anche in quota.

Durante la visita in cantiere è obbligatorio indossare scarpe con suola antisdrucciolo, sono vietate scarpe con tacchi alti e/o a spillo.

L’accesso è vietato a cani e altri animali anche se al guinzaglio.

Non si faranno visite in condizioni meteo avverse quali: pioggia, avvicinarsi di perturbazioni meteorologiche, con fulmini e forte vento. A seguito di pioggia occorre verificare se i gradini della scala sono scivolosi: in caso affermativo non sarà possibile effettuare le visite.

Ai diversi piani e sulle scale è vietato: correre, saltare, manomettere parapetti e impalcati, sporgersi o arrampicarsi sui parapetti, appoggiarsi in molte persone allo stesso punto di un parapetto, lanciare oggetti dall’alto.

I visitatori che accedono devono essere sempre accompagnati da una persona dell’organizzazione di cantiere; è vietato allontanarsi dall’accompagnatore per visitare il rosone in modo autonomo.

Durante l’utilizzo delle scale non si deve fare uso di cellulari e occorre che le persone si tengano al corrimano. L’accesso al rosone è sconsigliato alle persone che soffrano di vertigini o con altri problemi fisici incompatibili con la salita e la discesa delle scale.

In caso di una emergenza che parta dall’interno del gruppo di visitatori, riferire immediatamente la cosa al proprio accompagnatore che si attiverà per la sua risoluzione.

In caso di emergenza derivante da cause esterne, seguire le indicazioni dell’accompagnatore e abbandonare con calma i ponteggi e raggiungere il sottostante Piazzale San Francesco e lì attendere le indicazioni da parte dell’organizzazione.