Per dare cittadinanza alla fraternità

8 Marzo 2022
foto articolo Per dare cittadinanza alla fraternità

Dalle soppressioni napoleoniche, alla trasformazione carceraria fino al recupero dei giorni nostri, San Francesco del Prato è un testimone eloquente delle evoluzioni del pensiero, delle vicende culturali e politiche che hanno segnato gli ultimi secoli. I volontari e i frati di San Francesco, attraverso questo ciclo di incontri, propongono di rileggere alcuni nodi della storia culturale e convivenza sociale, in compagnia di alcuni teologi e filosofi che si sono misurati con la modernità, per aiutarci ad abitare il presente nella direzione della “fraternità e amicizia sociale” delineata dall’enciclica di Papa Francesco.

Per dare cittadinanza alla fraternità

Dagli ideali della Rivoluzione francese a Fratelli tutti. Affrontare il presente con alcuni pensatori del ‘900

_______________

Primo appuntamento | Lunedì 14 marzo

La teologia si misura con la storia moderna

Henri de Lubac: dal dramma dell’umanesimo ateo verso un’autentica laicità?

  • frate Francesco Ravaioli, guardiano del Convento 
  • Mariano Vezzali, docente di Storia della Chiesa contemporanea all’Istituto superiore di scienze religiose dell’Emilia (ISSRE)

_______________

Secondo appuntamento | Lunedì 4 aprile

La fine dell’epoca moderna non è la fine

Romano Guardini: ripensare la modernità verso una nuova convivenza

  • Francesco Botturi, già ordinario di Filosofia Morale all’Università cattolica di Milano
  • Guido Campanini, docente dell’ISSRE, vicepresidente nazionale del MEIC

_______________

Terzo appuntamento | Lunedì 2 maggio

Individuo o persona? Massa o comunità?

Emanuel Mounier: il personalismo tra chiesa in uscita e società liquida

  • Emanuela Giuffredi, docente di storia e filosofia al Liceo classico Romagnosi; docente all’ISSRE
  • Giorgio Campanini, storico, studioso del pensiero cattolico dell’Otto-Novecento

_______________

Gli incontri si tengono tra le 17.30 e le 19.00 nella Chiesa di San Francesco del Prato. Ingresso libero.

Con il patrocinio di:

  • Centro Culturale Eliot
  • Meic | Movimento ecclesiale di impegno culturale
  • Pastorale Universitaria di Parma

Altre news